Cerca in News Spazio

sabato 13 agosto 2022

Piero Angela, 22 Dicembre 1928 - 13 Agosto 2022, da sempre e per sempre un inarrivabile faro per la Scienza! Ciao Piero!

(Credit, RAI)

NEWS SPAZIO :- E' un po' che sono qui davanti al computer cercando di mettere insieme le parole di questo post. Se ne affollano alla mente così tante, ma a pensarci bene la notizia di oggi forse non ne ha bisogno.
Piero Angela ci ha lasciato all'età di 93 anni. Il suo nome è sempre stato sinonimo di Scienza, curiosità, educazione, professionalità ed una grande simpatia. A dare la notizia è stato il figlio Alberto.

La Scienza tutta, quella con la 'S' maiuscola, ha avuto la grande fortuna di avere in Piero Angela un grandissimo divulgatore, nella sua migliore accezione. Tutti noi conosciamo da decenni le sue trasmissioni e la curiosità e la passione con cui ci ha raccontato i segreti del nostro mondo, del nostro universo.
   

Ricordiamo tutti "Quark", andato in onda per la prima volta nel marzo 1981. E' stato solo l'inizio di un'esplosione di decenni di trasmissioni di divulgazione scientifica sempre con serietà, cortesia, entusiasmo, pacatezza e la grande simpatia che lo hanno sempre contraddistinto.
Otto lauree honoris causa, un asteroide porta il suo nome "7197 Pieroangela".

Se andate su Rai Play e fate una ricerca con il suo nome troverete un'infinità di contenuti


eppure sono solo una piccola parte del suo immenso lavoro. Lavoro che trasmetteva un'autentica passione, curiosità e voglia di imparare.

Per restare al cuore di questo blog, voglio segnalarvi solamente il bellissimo e spettacolare filmato "Quella notte sulla Luna" dedicato alla missione di Apollo 11, realizzato insieme al figlio Alberto. Sì perché Piero Angela era lì a Huston in quello storico Luglio 1969. Ne avevo già parlato in questo precedente post


Ecco il link per andare direttamente al video.

Potrei continuare a scrivere per ore su Piero Angela, ma mi fermo con un'ultima considerazione, cioè che la sua passione ed il suo lavoro continueranno a trasmettere ancora tanto entusiasmo per la Scienza, basterà rivedere una sua qualunque registrazione.

Termino condividendo le sue parole di qualche giorno fa, con cui salutava i telespettatori RAI. Eccole:

"Cari amici, mi spiace non essere più con voi dopo 70 anni assieme. Ma anche la natura ha i suoi ritmi. Sono stati anni per me molto stimolanti che mi hanno portato a conoscere il mondo e la natura umana. Soprattutto ho avuto la fortuna di conoscere gente che mi ha aiutato a realizzare quello che ogni uomo vorrebbe scoprire. Grazie alla scienza e a un metodo che permette di affrontare i problemi in modo razionale ma al tempo stesso umano. Malgrado una lunga malattia sono riuscito a portare a termine tutte le mie trasmissioni e i miei progetti (persino una piccola soddisfazione: un disco di jazz al pianoforte…). Ma anche, sedici puntate dedicate alla scuola sui problemi dell’ambiente e dell’energia. È stata un’avventura straordinaria, vissuta intensamente e resa possibile grazie alla collaborazione di un grande gruppo di autori, collaboratori, tecnici e scienziati. A mia volta, ho cercato di raccontare quello che ho imparato. Carissimi tutti, penso di aver fatto la mia parte. Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese. Un grande abbraccio".

Ciao Piero, e grazie con tutto il mio cuore!

4 commenti:

  1. Filippo Bottega14 agosto 2022 22:05

    Belle parole Sergio che condivido pienamente. Piero Angela è stato di esempio e guida per tutti noi e per moltissimi anni! Per chi come me è sulla cinquantina praticamente ci ha allevato a pane e scienza. Da piccolo i temi che preferivo riguardavano la fisica, l'astronomia e l'esplorazione spaziale e Piero Angela era sempre presente con una rubrica, una trasmissione, uno speciale. Ha dato prova di avere una dedizione e una tempra uniche, anche in tarda età. Non se ne va una delle personalità più importanti della cultura italiana, se ne va il capo tribù, il saggio, il terzo nonno di molti di noi. Un grazie dal profondo del cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È verissimo caro Filippo, il nostro nonno saggio! Mi consola che il mondo può ancora godere delle sue trasmissioni e dei suoi preziosi insegnamenti.

      Elimina
    2. Concordo pienamente, io prossimo 50enne;
      è vero però,per quanto mi riguarda che oggi una trasmissione come Superquark non è più cosi determinante per la cultura scientifica dell'italiano medio come lo era 10 0 ancor di più 20 anni fa. Oggi chi si vuole informare trova spazi su internet che non hanno da invidiare come contenuti a nessuna trasmissione tv.

      Elimina
    3. Dimenticavo... By Simo

      Elimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.