Cerca in News Spazio

mercoledì 18 novembre 2009

Risultati del primo giorno di tentativi per liberare dalle sabbie di Marte il rover Spirit

(immagine, fonte NASA/JPL-Caltech)

NEWS SPAZIO :- Ieri 17 novembre 2009 il team di missione a Terra ha inviato il primo set di comandi per iniziare a liberare il rover Spirit dalle sabbie marziane in cui si trova ormai da circa sei mesi.

Il procedimento sarà lungo, ci vorranno forse settimane se non mesi per liberare il piccolo robot e potrebbe anche accadere che Spirit resti bloccato per sempre.

Ma andiamo con ordine. Alle ore 10.00 (ita) di ieri - su Marte siamo al Sol 2088 - sono stati spediti al rover i primi comandi di movimento. Era stato comandato a Spirit di fare due "passetti", ciascuno pari ad una rotazione delle ruote di 2,5 metri. Questo non certo con la pretesa di liberare subito il rover, quanto per verificare che il team a Terra sia in grado di predire il comportamento di Spirit su Marte.

I dati ritornati dal rover, tra cui varie immagini, hanno però mostrato che il piccolo robot si è fermato circa 1 secondo dopo che aveva iniziato il primo movimento delle ruote. Durante tale movimento i sensori di bordo hanno percepito che il veicolo si stava inclinando lateralmente un po' troppo, al di là dei parametri di ammissibilità che gli erano stati inviati da Terra.
Ad ogni modo c'è da dire che tali limiti sono stati impostati volutamente a valori molto "stringenti". Gli ingegneri di missione si aspettano quindi che quanto sopra possa accadere nuovamente in futuro. Mano a mano che le attività andranno avanti ed il progetto prenderà confidenza con le azioni da svolgere per liberare Spirit questi limiti potranno essere impostati a valori più ampi.
Da questo primo limitatissimo movimento il team ha comunque potuto rilevare alcune informazioni importanti, quali ad esempio misure più accurate sull'inclinazione del rover che saranno usate per i successivi comandi da inviare.

Lo studio continua e si prevede che un nuovo set di comandi di movimento sia pronto non prima di oggi 18 novembre per un nuovo invio al rover forse domani 19 novembre.


Fonte dati NASA.

5 commenti:

  1. Forza SPIRIT forza!!!

    RispondiElimina
  2. Sta messo peggio di Montezemolo, ha la ruota "insabbiata" per l'80%.

    La vedo difficile se non impossibile senza un'aiuto esterno.

    Anche volendo far funzionare le altre ruote, come traino, si rischia di peggiorare la situazione, visto che il terreno sotto tutte le ruote sembra molto friabile.

    Magari se passa di la Oppurtunity può dargli una spinta.

    RispondiElimina
  3. Dico una cosa che potrebbe essere stupida:
    Ma se si aiutasse con il braccio robotizzato? magari a spostare un pò di sabbia o addirittura facendo leva sul terreno per sollevarsi un pò? oppure potrebbe usare il suo piccolo trapano per smuovere un pò di sabbia in prossimità delle ruote...
    vi autorizzo ad insultarmi... :)

    RispondiElimina
  4. Usare il braccio robotico??
    Ma sei pazzo??
    A parte che non si può dare tanta energia al braccio per fare da leva, tecnicamente peraltro impossibile, e poi con cosa facciamo le analisi??
    Ritengo comunque che più lo si muove e più si insabbia...
    Mi ricorda tanto quando 10 anni fa mi insabbiai nella sabbia in riva al mare con la mia auto: non ci fu verso, dovetti fermare un'auto per trainarla verso la strada!
    Eppure basterebbe un piccolo omino a SPIRIT per liberarlo.
    Andiamo a darli una spinta no?
    Peccato: mi fa davvero tanta tenerezza!!! Poverino...

    RispondiElimina
  5. Io dico basta coi tentativi!!
    E' ora che vada sù qualcuno a spingerlo :)
    Perdonate la c....a ma vederlo lì così mi da' ansia.

    dove diavolo sono i Marziani quando servono? :) Help

    RispondiElimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.